giovedì 19 luglio 2018

Respinto l'assalto delle società di telefonia

Stop del legislatore alla fatturazione a 28 giorni. Ripristinata quella mensile, ma gli operatori non intendono rinunciare ai loro guadagni

La disputa fra operatori telefonici e utenti non accenna a concludersi; vanno tuttavia registrati importanti passi in avanti. L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - AGCOM - (121/17/CONS) e il legislatore (L. 172/2017) hanno risposto opponendosi alla discutibile fatturazione a 28 giorni imposta dai principali operatori telefonici (Vodafone, Tim, Wind Tre e Fastweb), statuendo che la fatturazione deve tornare ad essere mensile. 

Leggi tutto l'articolo.

Richiedi la prima consulenza gratuita in studio.


Segui Pronto Professionista su Facebook:

CEDU: sottrazione internazionale di minore

Condannata l’Ungheria per non aver adottato misure adeguate a garantire il ricongiungimento della minore con suo padre, cittadino italiano

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo è tornata a pronunciarsi su un delicato caso di sottrazione internazionale di minore, ed ha condannato l’Ungheria per la violazione dell’art. 8 CEDU.
Il ricorrente, un cittadino italiano assistito dagli avvocati Luigi Serino e Giovanni Romano, ha presentato ricorso chiedendo la condanna dell’Ungheria, il paese originario della compagna, ove questa si è rifugiata portando con sé la loro bambina e poi facendo perdere le proprie traccie. 

Leggi tutto l'articolo.

Richiedi la prima consulenza gratuita in studio.


Segui Pronto Professionista su Facebook:

Autovelox: segnalazione adeguata

Addio multa se la segnaletica è inidonea per dimensionamento, visibilità, leggibilità o posizionamento

Merita accoglimento l’opposizione a sanzione amministrativa, con conseguente annullamento del verbale di infrazione per eccesso di velocità rilevato da apparecchio autovelox, in presenza di segnalazione inadeguata. 
E’ quanto emerge dalla sentenza n. 143/2018 del Giudice Onorario di Pace di Frosinone[1] che ha ricordato che «il legislatore prima e la prevalente Giurisprudenza di legittimità e di merito poi, hanno più volte posto l’evidenza sulla necessità di dare informativa agli utenti della strada circa l’esistenza dei limiti di velocità e l’utilizzo di mezzi di rilevamento elettronico, informativa di carattere preventivo che consista in una divulgazione con i requisiti della congruità, dell’idoneità e della correttezza». 

Leggi tutto l'articolo.

Richiedi la prima consulenza gratuita in studio.


Segui Pronto Professionista su Facebook:

mercoledì 18 luglio 2018

I suoceri invadenti sono la causa della crisi?

Una situazione scomoda per la coppia sone le interferenze dei suoceri, ma sono proprio loro la fonte del problema?

Un recente studio dell’AMI (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani) afferma che il 30% delle separazioni sia dovuto all’ingerenza e all’invadenza dei suoceri. 
Non si può dunque negare che un cospicuo numero di separazioni e divorzi in Italia siano causate da un rapporto difficile con le famiglie d’origine e che le discussioni all’interno della coppia spesso insorgono per conflitti su comportamenti da tenere e confini da stabilire con i familiari. Ma vediamo cosa dice la giurisprudenza a tal proposito. Due sentenze appaiono significative: la prima emessa dalla Suprema Corte di Cassazione, nr. 4540/2011 e la seconda della Corte d’Appello di Salerno del 2008. 

Leggi tutto l'articolo.

Richiedi la prima consulenza gratuita in studio.


Segui Pronto Professionista su Facebook:

Resto al sud

Una nuova opportunità per chi vuole investire nel proprio futuro

Resto al sud è un bando pubblicato che da la possibilità a tanti giovani, che vogliono scommettere sul proprio futuro, di poter finanziare una propria idea imprenditoriale nelle regioni del Mezzogiorno. Possono partecipare tutti i ragazzi  che rientrano nella fascia di età trai 18 e i 35 anni e che sono residenti nelle seguenti regioni  Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. 

Leggi tutto l'articolo.

Richiedi la prima consulenza gratuita in studio.


Segui Pronto Professionista su Facebook:

Il tempo, la risorsa più preziosa

Come il tempo influisce sui risparmi e gli investimenti, la pianificazione finanziaria e patrimoniale

La vita è scandita dal tempo che scorre inesorabile, ne siamo parte: il tempo è dimensione e condizione di tutta la nostra vita. Abbiamo bisogno di tempo per crescere, maturare, fare esperienze, realizzarci come persone e professionalmente, abbiamo bisogno di tempo per sviluppare una nostra "rete" di relazioni che ci appagano e ci contraddistingue come individui, che ci consentono di sentirci realizzati. Anche per questo vorremmo avere più tempo a disposizione o avere la possibilità di organizzare il "nostro" tempo senza condizionamenti esterni, in maniera indipendente e autonoma. 

Leggi tutto l'articolo.

Richiedi la prima consulenza gratuita in studio.


Segui Pronto Professionista su Facebook:

Risarcimento del danno

Il risarcimento del danno in pillole: in cosa consiste e come si ottiene

Occorre fare chiarezza tra i non addetti ai lavori sul concetto di “risarcimento del danno”. 
L’articolo 2043 del codice civile introduce una forma di responsabilità c.d. extracontrattuale nel nostro ordinamento rielaborando i principi del diritto romano, in particolare quelli espressi dalla “Lex Aquilia” (per tale motivo essa è chiamata anche responsabilità aquiliana). Colui che causa un danno ad un altro soggetto a cui non è legato da alcun vincolo contrattuale è obbligato a risarcirlo, ciò significa che è tenuto a versare una somma a favore della controparte a ristoro della posizione di svantaggio in cui esso versa a causa del comportamento illecito di taluno. Tale somma non trova il suo titolo giuridico in un accordo, come avviene per i contratti, ma nel “fatto ingiusto” rispetto al quale il destinatario del pagamento si qualifica come danneggiato. 

Leggi tutto l'articolo.

Richiedi la prima consulenza gratuita in studio.


Segui Pronto Professionista su Facebook:

La disciplina delle successioni ereditarie

Cenni generali sulla disciplina del trasferimento dei rapporti patrimoniali tra il de cuius e gli eredi

La disciplina delle successioni ereditarie è troppo vasta per poterla sviscerare in un breve articolo che si propone l’obiettivo di fornire esclusivamente le coordinate generali . Pertanto, si riservano ulteriori informazioni e consulenze specifiche attinenti al caso concreto all’esito di incontro presso il mio studio.
La successione mortis causa è un istituto voluto dal nostro legislatore che disciplina il trasferimento dei rapporti patrimoniali tra una persona deceduta (il cosiddetto "de cuius") e i suoi eredi. E solo di tali rapporti si occupa il diritto ereditario, poiché i rapporti personalissimi (come ad esempio il diritto al nome, alla libertà, all'integrità personale, etc.) quelli familiari (potestà genitoriale, matrimonio, ecc.) si estinguono con il decesso della persona.

Leggi tutto l'articolo.

Richiedi la prima consulenza gratuita in studio.


Segui Pronto Professionista su Facebook:

Incidenti stradali, necessario il giusto risarcimento!

Ottenere quanto dovuto in base ai danni fisici ed economici subiti è la priorità

Secondo gli ultimi dati forniti dal Consiglio Europeo per la Sicurezza Stradale (ETSC), lo scorso anno in Europa sono decedute ben 25.250 persone in incidenti stradali, circa 500 morti a settimana! 
Un dato allarmante che ha spinto Consiglio Europeo per la Sicurezza Stradale (ETSC) a non assegnare il consueto premio per i progressi nella mobilità responsabile ad alcuna nazione facente parte dell’area Ue. Rispetto al 2016, gli incidenti sono diminuiti solo del 2% a livello europeo, ma l’Italia va in controtendenza, dove si è registrato un aumento dei decessi causati dagli incidenti stradali dell'1,6%. 

Leggi tutto l'articolo.

Richiedi la prima consulenza gratuita in studio.


Segui Pronto Professionista su Facebook:

Esenzione IVA prestazioni sanitarie

Va riconosciuta esclusivamente a quelle prestazioni che sono dirette alla diagnosi, alla cura e alla guarigione di problemi di salute

Art. 10   numero 18 D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633
Operazioni esenti dall’imposta:
“le prestazioni sanitarie di diagnosi, cura e riabilitazione rese alla persona nell’esercizio delle professioni e arti sanitarie soggette a vigilanza, ai sensi dell’articolo 99 del testo Unico delle leggi sanitarie, approvato con regio decreto 27 luglio 1934, n. 1265 e successive modifiche, ovvero individuate con decreto del Ministero della sanità, di concreto con il Ministro delle finanze…”

Leggi tutto l'articolo.

Richiedi la prima consulenza gratuita in studio.


Segui Pronto Professionista su Facebook: